top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreТимофей Милорадович

Mi conosco, cosa faccio adesso?



Supponiamo che tu abbia risposto alle tue stesse domande: "Chi sono io?", "Cosa faccio esattamente?", "Cosa ho sicuramente?", "Cosa voglio ottenere con questo?" Ora hai una certa immagine dell'attività, ma finora in teoria. È ora di agire. Ma questo è un altro passo nell'algoritmo della vita. E gli algoritmi vengono elaborati in un networking.


Innanzitutto, nota che la conoscenza non è un sostituto dell'azione. E l'attività non sostituisce la conoscenza. E poiché le azioni sono sentimenti arrotolati, vedi che in nessun modo la conoscenza può sostituire le emozioni che accompagnano le attività del corpo, così come i sentimenti associati alle persone e la tua immagine di sé intuitiva. Gli uomini razionali spesso sembrano non pensare o sentire affatto, ma solo agire. Dicono: "Sono un uomo di fatti, non di parole". Veramente? In effetti, sembra che tali uomini debbano essere temuti nella vita come potenziali omicidi, perché hanno già deciso di fare un'equazione in cui non c'è posto per l'intuizione, i sentimenti, il collegamento con i propri cari, le emozioni. Si vede infatti che preferiscono la “faccia da poker”, “una donna non si intromette nei miei affari”, “ho preso una decisione e non c'è posto per pietà e compassione per i perdenti”. Forse è per questo che cercano di ottenere il controllo d'intelligenze artificiali e robot di ogni genere, aperti e nascosti, su "ragazze stupide". Da questo, puoi vedere che la risposta alla domanda "Chi sono io?" Può essere compilato con diversi livelli d'integrazione della vitalità umana. L'uomo permetterà o non l'intuizione, l'amore, le relazioni, le emozioni nell'integrazione del suo "concetto io". Quindi, una persona si assume la responsabilità di tutti i peccati piccoli e grandi, segreti e aperti che commette - nel momento in cui inizia ad agire, e per niente quando il suo crimine è dimostrato da altre persone. Davanti a Dio e alla coscienza. Ti auguro comunque di tenere conto di tutti i dettagli che compongono la vita e, quindi, quelli che dovrebbero sempre essere inclusi in una decisione presa oggettivamente. E allora la tua attività sarà giustificata, con la possibilità di accoglienza e di amore, con una chiara consapevolezza dei valori e delle prospettive di una vita feconda. Questo è stato detto per le persone razionali, molte delle quali sono uomini.



Comprendiamo che ci sono uomini e donne intuitivi. Poiché l'intuizione è un sentimento interiore, spesso queste persone sono introverse. Non sono molto sociali. Tra queste persone c'erano profeti, persone "della propria mente", visionari, pionieri, ricercatori, geni - perché nessuna delle persone "normali" poteva comprendere appieno il significato e la fonte delle loro idee. Dovremmo, come società, gettare a mare la conoscenza di queste persone? Sarebbe un suicidio, davvero. Un piccolo problema con le persone intuitive è che la loro visione non sempre si adatta bene alle possibilità di realizzare le loro idee. Perché? Trascorrono molto tempo in isolamento, riflettendo profondamente sulle loro idee, quindi perdono l'abilità di socializzare, spiegare chiaramente le loro idee ad altre persone. Inoltre, le persone intuitive possono sembrare praticamente “invisibili”, “inutili”, “indifese”, “poco convincenti”, perché sono immerse nel loro mondo intuitivo interiore, che è un intero universo ordinato a modo suo, dove c'è posto per Dio, angeli, stelle, morti e vivi, futuro e presente, ultraterreno e globale, cosmico e ritmico, energia e flusso. E altro ancora. E nel momento in cui devi passare dal vedere l'immagine all'azione, questa può essere una vera sfida per le persone intuitive. Ma se viene insegnata loro la pazienza, l'umiltà e l'amore che riscalda il loro talento, possono lentamente e passo dopo passo arrivare a un meraviglioso risultato della loro vita. Tutte le invenzioni e le opere geniali sono realizzate in questo modo. Le persone intuitive si assumono la responsabilità delle attività e della scelta dei loro ruoli nella società e nelle relazioni in un modo molto diverso rispetto alle persone razionali o emotive, ma c'è molta energia accumulata, fai attenzione. Ad esempio, la donna più silenziosa e umile può essere la miccia dell'energia interna immagazzinata come una bomba atomica, ma quando un uomo se ne rende conto, sarà troppo tardi per lui e per le sue irragionevoli molestie. Sarà lei responsabile della sua punizione? O sarà colpa sua? Difficile da dire.


Bene, cosa significa il passaggio dalla teoria alla pratica per le persone emotivamente pratiche? Dalla stessa definizione del loro tipo d'intelligenza, è chiaro che fanno affidamento su ciò che "gli piace" oltre che sul "buon senso". Potresti aver incontrato persone che si oppongono emotivamente a te: "Non ha alcun senso!" E potresti capire che non capiranno nessuno dei tuoi, e che è meglio lasciarli soli mentre aprono un nuovo ristorante o negozio. Ma attenzione, perché se la vita sulla terra contenesse solo negozi e ristoranti, allora, temo, sarebbe terribilmente noiosa per i tre quarti della popolazione mondiale con gli altri tre tipi d'intelligenza. Le persone emotive-pratiche svolgono un lavoro molto importante nell'organizzare uno spazio vitale per gli altri, non solo per se stesse. Tuttavia, solo se comprendono da soli il valore delle vostre vite intuitive, etiche e intelligenti. Altrimenti, sei condannato all'esilio. E così dispiega tutte le guerre sulla terra in ogni momento.


Bene, cosa significa attività per persone etiche per le quali le relazioni sono tutto. Va ricordato che le relazioni possono essere sincere o no, oneste o no, sagge o manipolatrici. Le relazioni dall'amore possono degenerare in codipendenza, in una variante del sadomasochismo, in un complesso di ruoli del carnefice e della vittima - a livello personale, sociale, economico, politico, culturale, psicologico, professionale. Pertanto, per le persone etiche, l'integrazione più completa e obiettiva del concetto di sé è estremamente importante. C'è il vero amore alla base o c'è una silenziosa collusione del clan e del gioco rituale generalmente accettato? Non dimenticare che c'erano tribù impegnate in sacrifici umani per il bene delle loro "relazioni" con il mondo, lo spazio, la società. Ora ha assunto un aspetto più nascosto e "civilizzato", ma ciò non rende le cose meno brutte. L'amore e l'immagine più oggettiva del mondo alla base dell'attività è ciò che può impedire alle persone etiche di astute manipolazioni e dirigere la loro energia verso l'amore e la creazione.


Quindi, diversi tipi d'intelletto tendono a iniziare a integrare il loro "concetto io" da diversi punti di vista, con preferenze diverse, possono essere molto prevenuti, e questo rende la loro attività ugualmente unilaterale. Questa unilateralità porta all'aggressività, come ogni ristrettezza mentale e pregiudizio, prima nel giudizio, poi nell'attività. Solo l'amore assicura la piena integrazione dell'energia vitale e la massima tensione all'obiettività. L'amore non si sviluppa in mezzo a qualsiasi mescolanza di qualsiasi tipo di violenza. Ciò che deve manifestarsi nell'attività è la volontà, e l'amore è la volontà di creare, sempre e in tutto. Come pensare a tutto, costruire, testare e rodare? Ecco a cosa serve il networking.

Comments


bottom of page