top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreТимофей Милорадович

Cosa sto per ottenere

Aggiornamento: 6 feb 2023

Elena Buran



Prima le persone rispondono da sole alla domanda "Chi sono io?", poi "Cosa faccio?", e ovviamente "Cosa ho?". Ma la questione delle domande è: "Cosa otterrò alla fine?" C'è un intero ciclo di vita tra queste domande, giusto? Un ciclo che può allungarsi per un tempo indefinitamente lungo. Le persone razionali hanno imparato a mettere in fila queste quattro domande, nell'ambito di un unico business pian. E l'hanno insegnato ad altre persone che hanno difficoltà a vedere di cosa si tratta. Ma in realtà, "Cosa otterrò alla fine?" È una domanda per tutte le persone in generale, e lo è sempre stata.


Discutiamo prima di come le persone razionali vedono questo. Potremmo sentire molte volte le affermazioni: "Lavoro per il risultato", "Non andiamo a caccia di pantofole". Lì sono stati sviluppati molti programmi di coaching su come raggiungere l'obiettivo - per economisti, riformatori, politici, esperti di marketing, imprenditori, manager. E anche i medici ora stanno studiando programmi di economia aziendale per riuscire a raggiungere l'obiettivo. Qual è l'obiettivo? Quello che gli sembra migliore. E questo crea drammi perché persone diverse vedono i loro obiettivi migliori in modi diversi. Qualcuno viene licenziato dalle società che hanno fondato. E alcuni bambini di talento diventano emarginati nelle loro famiglie. Fa la differenza tra obiettivo e scopo. Le persone razionali di successo formulano il segreto del loro successo, come ha fatto Mark Zuckerberg: fissare obiettivi e dare agli altri un senso di scopo. Comprendere ciò che deve essere "sensato" è già una grande conquista per le persone razionali. Tuttavia, ciò non garantisce che possano pesare sulla bilancia dell'intuizione l'impatto che la sinfonia che hanno creato ha sugli altri.


Intuitivamente, le persone capiscono che gli obiettivi possono essere materiali, ma possono essere al di fuori del mondo materiale. Come definire quindi questi obiettivi e come farli percepire o sentire agli altri in modo che diventino amici lungo la strada verso l'obiettivo? Per capire, non c'è altro modo che definire esattamente "Chi sono", "Cosa faccio e cosa sicuramente non faccio", "Cosa ho e cosa sicuramente non ho" ancora e ancora. Ichak Adizes scrive un libro ogni anno come self-report per ripensare fino a che punto rimane se stesso e come cambia il contenuto di ciò che ha. Per ora, è una linea di 28 libri. Ha anche dedicato molta attenzione a ciò che fa e se lo fa bene. Ci sono voluti 50 anni: la formazione e la verifica della sua metodologia. Una persona intuitiva, se vuole davvero ottenere qualcosa, deve sviluppare un'intera tecnologia di lavoro intuitivo, che sicuramente non sarà inferiore alle tecnologie di controllo razionale. I santi asceti dicevano: guarda la fine della tua vita, ti insegnerà tutto.


Persone etiche che apprezzano soprattutto le relazioni, rispondendo alla domanda "Cosa voglio ottenere alla fine", rispondono "Felicità". Per altre persone, questo può sembrare strano, perché pone la domanda: "La felicità è l'obiettivo della vita, o la felicità è partecipazione a un processo che porta, piuttosto, al successo in una relazione?" Potresti anche aver sentito Richard Branson dire ripetutamente che ha successo perché è felice, non il contrario. Dice che il suo marchio è un'azienda di famiglia. E anche il suo detto: devi divertirti quando crei per le persone, allora le persone si divertiranno a usare il tuo prodotto. Molti studi di marketing alla fine portano alla conclusione che le persone vogliono solo portare un prodotto a casa loro e pagarlo se si traduce in una sensazione felice. Tutto ciò che porta sfortuna o semplicemente distrae dalla felicità, alla fine viene buttato fuori dalle case, dalle culture, dalla civiltà. Pensaci mentre definisci "Chi sono io" e "Cosa faccio" e ti condurrà all'idea appropriata di ciò che otterrai alla fine.


Ok, guardiamo le cose in modo emotivo-pratico. Cosa vuoi ottenere se non ricchezza, rispetto, soddisfazione per il lavoro della tua vita, una casa solida e una famiglia al suo interno? Le persone emotivamente pratiche non pensano che l'acquisizione più affidabile siano i beni terreni, visibili agli occhi e tangibili al corpo? Potrebbero non credere che esista una "persona interiore" e che la sua educazione sia una questione di vita umana. Invece, spesso vogliono "tutto qui e ora". Diamo un'occhiata all'esempio di Steve Jobs. Voleva il miglior prodotto, la migliore tecnologia, e ce l'ha fatta. Poi è stato esiliato, e questo gli ha dato la libertà di ottenere cose ancora più sorprendenti, tra cui l'amore e una famiglia. E poi ha avuto la malattia e la morte. Con cosa è finito? La sua lezione, che ha trasmesso agli altri poco prima di morire: vivi come il primo e l'ultimo giorno, come se non avessi niente e allo stesso tempo avessi tutto ciò di cui hai bisogno, metti l'amore alla base di ciò che fai e ottieni un amore che non muore mai. Vediamo che il percorso verso la ricchezza non è mai rettilineo e lineare, ma è sempre una pulsazione dal più al meno e viceversa. Perché tutto contiene l'energia di una persona vivente. E l'energia tende a pulsare. Investilo correttamente quando la carica viene accumulata, vai avanti e vivi sopravvivendo quando la carica si esaurisce, fino al prossimo impulso. Avere tempo per ottenere il tuo in tutti i modi, comunque, questa è competenza.


Quindi cosa vuoi ottenere? Ogni giorno, infatti, dovrebbe portare un certo valore a qualsiasi persona in accordo con la sua comprensione di ciò che ha valore per loro. Nessun altro può giudicare pienamente giustamente se un valore è un valore. Avendo appreso da solo l'algoritmo del vincitore, chiunque implementa questo algoritmo ogni giorno, ogni settimana, mese, anno, vita. Impariamo tutti gli uni dagli altri e partecipiamo al processo per ottenere ciò che ognuno di noi otterrà alla fine. Per ottenere il meglio, sii la migliore versione di te stesso.



Ascolta come suona:



Comments


bottom of page