top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreelenaburan

Cosa pensano di noi i nostri studenti

Nella mia prima infanzia, mia madre mi mandava a lezioni di inglese. Non mentirò, li odiavo. Non mi era chiaro ogni argomento. Ho studiato la grammatica regolare "secca", non credendo che un giorno avrei potuto parlare inglese, tanto meno dialogare con qualcuno.


Ho continuato questa vita fino alla prima media e ho iniziato ad apprezzare la lingua stessa, poi l'insegnante ha detto che non aveva più tempo per insegnarci (le lezioni erano in gruppi). Durante la seconda media ho imparato l'inglese solo durante le lezioni a scuola. Conoscevo poco l'inglese. In terza media, ho capito che volevo parlare e scrivere fluentemente in questa lingua, oltre a superare con successo l'Esame di Stato. Sfogliando i siti web, mi sono imbattuta nella mia futura insegnante, Elena V. Buran.


Ricordo come è andata la nostra prima lezione: mi ha chiesto di leggere un breve saggio, mentre leggevo mi tremava molto la voce, non ho fatto molto bene il mio lavoro, ma Elena ha detto che avrei imparato tutto col tempo.


E così è successo! Il metodo di lavoro è così efficace che dopo tre mesi ho iniziato a capire cosa viene cantato nelle canzoni dei miei artisti preferiti Adele, Ed Siran, Katy Perry e Taylor Swift. Dopo altri due mesi potevo guardare le serie TV senza problemi. Ma, ovviamente, ho incontrato molte parole straniere e allo stesso tempo ho potuto pronunciare piccole frasi e frasi brevi.


I miei studi linguistici con Elena Buran vanno avanti da 4 anni. Ho potuto imparare moltissimo: per ora non intendo solo parlare e leggere, ma il fatto che ho imparato a leggere libri, quasi senza cercare una parola sconosciuta su Google Translate, che ora posso guardare gli episodi della mia TV preferita serie senza interruzioni.


Ebbene grazie alle nostre lezioni ho superato l'Esame di Stato con 65 punti su 68. Devo ancora sostenere un altro esame di Stato. Mi sono davvero innamorato di questa lingua. Adesso l'inglese non mi sembra affatto un peso pesante, anzi, è uno strumento unico che mi apre nuove porte. Trovando informazioni non solo in russo, ma anche in inglese, posso analizzare l'argomento da diverse prospettive.


Naturalmente non sto parlando solo di come l'apprendimento di una lingua mi sviluppa come persona, ma anche del mio cervello. Elena è diventata per me non solo un'insegnante, ma un mentore. La sua conoscenza ed esperienza di vita mi stupiscono. È la stessa persona che mi sono dato come esempio.


Valeria Sh.

Comments


bottom of page