top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreТимофей Милорадович

Da dove vengono le difficoltà della lingua russa, Saggio

Aggiornamento: 29 mag 2022



I residenti di molti paesi notano che la lingua russa li attrae con il suo mistero e complessità. Esprimi la tua opinione sul motivo per cui la lingua russa sembra così difficile.


Sì, in effetti, sui social network ho incontrato molte persone che vogliono imparare il russo per una serie di motivi. E ho notato che per molti di loro imparare il russo è una specie di sfida. Questo processo sembra molto difficile per loro, ma interessante. Penso che il punto sia nella storia della formazione della lingua russa.


In primo luogo, un interesse per il linguaggio spesso seguiva una percepita affinità interiore con evidenti divergenze nella forma e nel suono delle parole. E poi lo studio della lingua permette di guardarsi da un punto di vista ravvicinato, correlato, ma non identico, per vedere se stessi con occhi nuovi. La lingua russa proveniva dalle lingue slave, che iniziarono a prendere forma a partire dal VI secolo d.C.. E le prime parole slave furono descritte in testi della città greca di Salonicco, da cui forse deriva il nome della lingua slava. La stessa lingua slava, secondo gli scienziati, si diffuse dalla Grecia al fiume Volga e al Mar Baltico. Le più antiche parole slave si trovano nei Carpazi nord-occidentali. Penso che sia per questo che alla menzione dei Carpazi, il cuore di ogni slavo inizia a rivivere, i Carpazi sono molto belli.


In secondo luogo, la complessità della lingua russa è associata alla storia ambigua della cultura russa. Fino al Battesimo della Rus, c'era un'unica lingua slava. Nel Medioevo si svilupparono due centri della cultura slava orientale: a Kiev ea Mosca. Le Sacre Scritture furono tradotte in lingua slava dai santi Cirillo e Metodio. E anche la cultura bizantina ha portato un'enorme eredità e influenza sullo sviluppo della società, della scienza, della letteratura, dell'economia, della politica. Fino al XVII secolo, cioè in un intero ciclo di 7 secoli dal Battesimo, in Russia, ci fu un'integrazione di forme e modi ellenica, bulgara, slava di esprimersi nella verità. D'altra parte, gli Sciti e i Sarmati hanno portato l'influenza di alcune idee iraniane. E anche i popoli germanici, la cultura prussiana ha influenzato lo sviluppo della lingua della Rus. Dopo il diciassettesimo secolo, ci fu una divisione in una forma di linguaggio comune e volgare e una forma di alta cultura, proprio come è successo con il latino. La lingua russa è la lingua che le persone parlavano nella vita di tutti i giorni, e poi negli affari di una società, economia e politica in via di sviluppo. Alla fine, quando i documenti zaristi in Russia iniziarono a essere scritti in russo, la lingua slava rimase solo la lingua della Chiesa. Da un lato, le forme del verbo essere e perfetti iniziarono a scomparire dalla lingua russa. D'altra parte, la lingua russa ha affrontato la necessità di coordinare tante forme di parole, parti di parole e parti di discorso, ottenendo la sua nota complessità. Ma in realtà, la lingua russa è simile all'italiano, al rumeno e non solo al polacco, sloveno, serbo o bulgaro nei suoi modi di armonizzarsi. E a volte, la lingua russa è persino simile all'inglese, nei suoi principi di semplificazione.


In conclusione, possiamo dire che la lingua russa è un prodotto dello sviluppo della cultura, a partire dal periodo indoeuropeo, poi lo slavo comune e fino alla cristallizzazione nelle descrizioni dell'essenza delle cose che esistono nei vasti spazi piatti di le pianure della Russia. Per me, la lingua russa è associata a descrizioni statiche, generalizzazioni stabili e ampie dal profondo del fenomeno, allo stesso tempo sforzandosi da qualche parte in alto, per guardare oltre la realtà.

Comments


bottom of page